CC0 Carsten Thomsen

Questo viaggio è già stato effettuato, ma puoi controllare il nostro catalogo per le prossime destinazioni.

VIENNA

CITTÀ DEI SOGNI, FRA ARTE E STORIA

Austria 03 - 07 Novembre 2017
5 giorni (4 notti)

Al volgere del XIX secolo, durante l’epoca della “Belle Époque”, l’Austria si trova a vivere un periodo di fermento culturale in tensione tra tradizione e modernità. L’anno 1900 diventa un anno cardine per comprendere l’intero percorso dell’uomo occidentale: sarà proprio nel 1900 che Sigmund Freud pubblicherà L’interpretazione dei sogni. Questo testo provocherà delle “scosse telluriche” nella società europea. L’uomo non riuscirà più a guardare se stesso allo stesso modo perché vengono scardinate le idee relative alla persona. L’uomo scopre anche le sue ombre, il suo inconscio, le sue paure.
Contemporaneamente, molti pittori viennesi, ispirati dalle nuove concezioni di Freud, seppero creare capolavori in grado di segnare profondamente la storia dell’arte, legati dal medesimo filo conduttore, l’ombra dell’inconscio. Fra gli artisti dell’epoca, ricordiamo Gustav Klimt, Egon Schiele, Oskar Kokoschka.
Visitiamo Vienna per conoscere quell’atmosfera fervente di ricerca e di cambiamento che caratterizzò la capitale dell’impero asburgico nel periodo a cavallo tra Otto e Novecento.

Ritrovo all’aeroporto di Milano-Malpensa e partenza con volo di linea diretto (Compagnia aerea: Austrian Airlines) per Vienna, centro politico e culturale dell’Austria, posizionato nel punto d’incrocio delle vie di comunicazione dal Mar Baltico all’Adriatico e dal territorio prealpino alla pianura ungherese. Arrivo all’aeroporto di Vienna e trasferimento in pullman Gran Turismo a Vienna per la sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

Colazione. Raggiungiamo il palazzo di Schönbrunn, residenza estiva degli Asburgo, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Antica riserva di caccia, il palazzo di Schönbrunn, che doveva competere con Versailles, fu completato nel secolo XVIII in uno stile barocco quasi classico, ispirato al gusto francese. La visita comprende gli appartamenti dell’imperatore con le decorazioni originarie, le sale di ricevimento e la Grande Galleria, dove si svolgono ancora oggi balli e concerti. In seguito, passeggiata nel parco del castello, concepito come prosecuzione all’esterno degli interni di ricevimento e rappresentanza: l’asse centrale del palazzo doveva costituire la “spina dorsale” del giardino. Pranzo libero.
Ci spostiamo verso il centro storico della città, passando per la Ringstrasse, la “strada circolare”, una serie di viali ottocenteschi il cui percorso ricalca il tracciato delle mura medioevali che circondavano il centro storico della città, dove si trovano il Palazzo Imperiale (Hofburg) ed edifici risalenti ai secoli XVIII-XIX, dedicati a musei (Museo delle Belle Arti, Museo di Storia Naturale), teatri (Teatro dell’Opera, Teatro nazionale), uffici amministrativi (Municipio di Vienna) e politici (Parlamento dell’Austria). Entriamo nell’area centrale della città, delimitata dalla Ringstrasse, per arrivare al duomo di Santo Stefano, eretto durante il medioevo in stile gotico, la cui guglia del campanile è visibile da quasi ogni punto della città. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

Colazione. Visita del museo Sigmund Freud, situato nella casa dove abitò ed operò professionalmente dal 1891 al 1938 il professor Freud, creatore e fondatore della psicanalisi. Oggi, le stanze che compongono l’appartamento di Freud non sono più accessibili, ma gli ambulatori, che comprendono l’ingresso, la sala d’attesa, l’ambulatorio vero e proprio e lo studio, sono stati trasformati in museo, nel quale sono visibili mobili originali, documenti e fotografie. L’ingresso conserva intatta la sua atmosfera originale: nel guardaroba ci sono ancora il cappello e il bastone da passeggio di Freud. Pranzo libero.
Passeggiata (3 km) nei luoghi di Freud partendo dal Museo di Sigmund Freud per raggiungere il vecchio Ospedale generale di Vienna (oggi sede del campus dell’università), in cui Freud ha iniziato la sua carriera e dove si trova la “Torre dei pazzi” (Narrenturm), il primo edificio al mondo concepito per la cura delle malattie psichiatriche e realizzato alla fine del XVIII secolo. Si attraversa il parco Sigmund Freud, nell’area dell’Università di Vienna e della chiesa Votiva (Votivkirche), dove Freud amava camminare dopo il lavoro, per poi raggiungere il Cafè Landtmann, uno dei caffè storici viennesi, frequentato da intellettuali come lo scrittore Joseph Roth e il musicista Gustav Mahler, tappa consueta delle passeggiate del prof. Freud. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

Colazione. Visita del Palazzo del Belvedere, residenza estiva del principe Eugenio di Savoia e capolavoro dell’architettura barocca austriaca, che ospita la più grande collezione nel mondo dei dipinti di Gustav Klimt, quali Giuditta (1901) e Il bacio (1908). Klimt offre, nella sua Giuditta, metafora del potere di seduzione delle donne, la rappresentazione di ciò che Freud intende per eros e thanatos, amore e morte, gli impulsi complementari che guidano le nostre esistenze. Nell’opera Il bacio, Klimt, descrive l’eros non solo come istinto al piacere, ma come abbandono di due esseri l’uno nell’altro e le due figure appaiono fondersi in abbraccio. Pranzo libero.
Rientriamo nel centro della città per raggiungere il Quartiere dei Musei (MuseumsQuartier): costituito da edifici barocchi e di architettura contemporanea, è uno dei complessi museali più grandi del mondo per l’arte, esteso su un’area di 60.000 m², comprendente il Leopold Museum (dedicato all’arte moderna austriaca), il museo di arte contemporanea (MUMOK) e la Kunsthalle (galleria d’arte per esposizioni di artisti contemporanei). Ingresso al Leopold Museum, che ospita la maggiore collezione di dipinti Egon Schiele al mondo. Schiele, insieme a Klimt uno dei più significativi esponenti dell’espressionismo austriaco, manifesta nelle sue opere un costante senso del tragico, un continuo conflitto tra pulsioni di vita e pulsioni di morte, pulsioni che, secondo Freud, scandiscono la dimensione psichica e biologica di ogni essere vivente. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

Colazione. Trasferimento in pullman all’aeroporto di Vienna e rientro con volo di linea diretto (Compagnia aerea: Austrian Airlines) per l’aeroporto di Milano-Malpensa.

Albergo previsto, soggetto a possibili modifiche fino al momento della conferma del viaggio:

  • Vienna – Austria Trend Hotel Europa Wien (4 stelle)

ACCOMPAGNATORE CULTURALE: Luca Merlat
Luca Merlat è nato a Pinerolo (To) nel 1983. Dopo esperienze lavorative a contatto con i minori e i disabili, usando spesso la sua passione per il teatro e la musica come “bellezza che educa”, è entrato nello staff di Effatà e, a partire dal 2011, lavora e viaggia con noi. Appassionato di storia e sedotto da tutto ciò che è spirituale pensa che il viaggio più bello sia quello nell’anima dell’uomo.

  • Quota di partecipazione:
    € 1.340,00
  • Partenza da:
    Milano
  • Quota gestione pratica:
    € 45
  • Trasporto:
    Aereo, Pullman
  • Prenotazione:
    Entro il 03 Ottobre 2017 o oltre, fino ad esaurimento posti
Scheda di prenotazione Assicurazioni

LA QUOTA COMPRENDE: Volo di linea diretto da Milano a Vienna a/r in classe economy (Compagnia aerea: Austrian Airlines) • Tasse aeroportuali (soggette a riconferma al momento dell’emissione biglietti) • Pasti a bordo dove previsti dalla compagnia aerea • Trasporto in pullman per le località indicate, visite ed escursioni come da programma con ingressi a pagamento inclusi • Sistemazione in hotel di 3/4 stelle in camere a due letti con servizi privati • Trattamento di mezza pensione dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo giorno. I pasti inclusi sono generalmente di tipo turistico con menù fisso o con menù a buffet. Eventuali problemi alimentari come allergie ed intolleranze devono essere comunicati all’atto della prenotazione. La segnalazione sarà inoltrata ad albergatori e ristoratori ma non costituirà una garanzia nei confronti delle persone allergiche • Accompagnatore culturale Effatà Tour

LA QUOTA NON COMPRENDE: Le bevande ai pasti • Ingressi ed escursioni non indicati in programma • Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

SUPPLEMENTI: Camera singola: € 320,00 • Partenza da altre città con voli di linea: quotazioni su richiesta • Trasferimento a/r in pullman da Cuneo-Pinerolo-Torino/aeroporto Milano: il costo sarà determinato in base al numero di aderenti al servizio